LA MIA MONTAGNA.

di Dorino Bon


La mia montagna, non ha per forza un nome , un altezza.La mia montagna è lontana dall’apparire, dalla fretta, dai colori sgargianti del consumismo che sta invadendo la normalità del salire. La mia montagna è lontana dagli altimetri,dai cronometri,dai record blasonati, dal chiasso,dalle stupidaggini,dalla politica,dalla maleducazione,dalla massa. La mia montagna non è un qualche cosa a qualsiasi costo, non ha sempre una cima. La mia montagna mi serve per appoggiarmi e aiutarmi nel salire la vita. La mia montagna non è sport, ma modo di vivere, è l’inclinazione giusta dove appoggiare la mia anima e la mia mente. La mia montagna è l’unico modo che conosco per sollevarmi da terra, per scappare dal nulla. La mia montagna è una storia meravigliosa che val la pena raccontare. La mia montagna è l’altalena, lo sgabello più bello che mi consente di arrivare a toccare la felicità. La mia montagna è una fantastica favola raccontata dai miei passi, è l’essenza di un respiro è il ritmo dei miei battiti. La mia montagna è il sapore delle gocce di sudore, la forza che muove la mia fantasia. La mia montagna è il fantastico scrigno dove è riposto l’elemento più prezioso: la Solitudine. La mia montagna è la ricchezza più grande che io possiedo. La mia montagna è il magnifico suono di un bondì. La mia montagna è la fantastica musica del silenzio,lo stupendo soffio del vento che ci fa compagnia con le note dei suoi fischi.La mia montagna è gli stupefacenti colori che avvolgono le mie salite, l’allegro saluto delle marmotte il bellissimo impermeabile che indossa d’inverno. La mia montagna è il parlare attraente dei ruscelli. La mia montagna è il sapermi ancora stupire di ogni piccola cosa che trovo nell’alto. La mia montagna è fantasticamente semplice. La mia montagna è il regalo più bello che Dio mi ha donato. La mia montagna è un fantastico modo di sollevarmi da terra. La mia montagna non si segna tra le lancette di un orologio, ma si scolpisce nel centro dell’anima. La mia montagna non è abitudine, ma indimenticabili momenti. La mia montagna è fatta di istanti fantastici che strappo alla vita che gentilmente mi ospita. La mia montagna ha orizzonti stupendi. La mia montagna ha zaini pieni di immagini da regalarmi. La mia montagna mi abbraccia nel modo più bello che esista. La mia montagna ha una magnifica forza che mi sorregge. La mia montagna possiede tutto ciò di cui ho bisogno. La mia montagna è l’unico luogo dove anche la fretta mi siede accanto e aspetta. La mia montagna è l’unica creatura che riesce a parlarmi con i suoi silenzi. La mia montagna è il posto più bello dove liberare i miei pensieri senza paura che si perdano. La mia montagna è l’essenza della vita. Dalla mia montagna posso ammirare tutti gli orizzonti che hanno ancora qualche cosa da dirmi.La mia montagna non si sale con gli scarponi,ma con l’anima.La mia montagna è il gancio più solido dove assicurare la mia vita.


(Dorino Bon)